Il Premio Mattador

MATTADOR è il Premio Internazionale per la Sceneggiatura dedicato a Matteo Caenazzo, giovane triestino, studente di cinema all’Università Ca’ Foscari di Venezia, prematuramente scomparso il 28 giugno 2009, mentre stava studiando per diventare sceneggiatore. Nato dal pensiero, dalla passione e dagli ideali di Matteo, ispirato ai suoi testi, disegni e video, il Premio è un invito a scrivere soggetti e sceneggiature che riescano a raccontare storie coinvolgenti ed emozionanti, espresse con spirito libero, secondo l’idea e la poetica di Matteo.

Ideato e promosso dall’Associazione Culturale MATTADOR, il Premio è rivolto a giovani autori italiani e stranieri dai 16 ai 30 anni con l’obiettivo di far emergere e valorizzare nuovi talenti che scelgono di avvicinarsi alla scrittura cinematografica. Gli autori selezionati possono esprimere la loro creatività e sviluppare i loro progetti lavorando a stretto contatto di tutor professionisti, che li seguono nel loro percorso artistico e professionale aiutandoli ad inserirsi nell’ambito lavorativo del cinema.

Le quattro sezioni del Premio sono:

  • Premio MATTADOR alla migliore sceneggiatura per lungometraggio pari a 5000 euro per il vincitore della migliore sceneggiatura per lungometraggio
  • Premio MATTADOR al miglior soggetto con Borsa di formazione MATTADOR per i finalisti della sezione al miglior soggetto e 1500 euro al miglior lavoro di sviluppo al termine del percorso formativo
  • Premio CORTO86 alla migliore sceneggiatura per cortometraggio con Borsa di formazione CORTO86 con la produzione e regia del cortometraggio tratto dalla sceneggiatura vincitrice
  • Premio DOLLY “Illustrare il cinema” alla migliore storia raccontata per immagini con Borsa di formazione DOLLY per il vincitore della migliore sceneggiatura disegnata, con la possibilità di ricevere un ulteriore premio di 1000 euro, in base all’impegno e al risultato del tirocinio.

Tutti i vincitori possono seguire leLecture” dedicate alla sceneggiatura e ad altri temi del cinema. Alcuni vincitori, infine, hanno l’importante opportunità di vedere pubblicato il proprio lavoro nei volumi della collana dedicata alla scrittura per il cinema Scrivere le immagini. Quaderni di sceneggiatura (a cura di EUT Edizioni Università di Trieste e MATTADOR).

Inoltre, dal 2017 la lungimirante collaborazione tra la Fondazione Ananian e l’Associazione Mattador ha portato alla stipula di una convenzione per progetti condivisi rivolti ai giovani, con l’istituzione del nuovo “Premio Ananian”, riconoscimento assegnato ad un giovane autore del Friuli Venezia Giulia partecipante a Mattador, affinché possa continuare la formazione in ambito cinematografico.

I lavori che giungono da ogni parte d’Italia e anche dall’estero sono selezionati dai Lettori e valutati dalle Giurie composte ogni anno da professionisti del cinema, dell’arte e della cultura.

MATTADOR si è distinto fin da subito per la peculiarità di offrire – accanto ai premi in denaro – qualificati percorsi formativi di lunga durata, circa 6 mesi, sviluppando con tutor di livello nazionale ed internazionale, una relazione continuativa nel tempo.

Fin dalla sua nascita nel 2009 Mattador aveva ideato i “Percorsi formativi su sceneggiatura e regia rivolti ai giovani” tenuti da sceneggiatori, story editor, registi, concept designer, produttori, distributori. Dal 2015 tutte le borse di formazione sono riunite in MATTADOR WORKSHOP che costituisce una vera “proposta integrata” offerta ai giovani vincitori accanto ai premi in denaro.

MATTADOR WORKSHOP si svolge ogni anno, solitamente a Trieste, suddiviso in due fasi che concentra le Borse di formazione:

  • Mattador sullo sviluppo del soggetto
  • Corto86 con la produzione del cortometraggio
  • Dolly sullo sviluppo della sceneggiatura disegnata

 

Dal 2017 Mattador Workshop si è ampliato con:

  • Workshop di animazione stop-motion
  • Visioni in Movimento con la nuova Summer School Itinerante, la Scuola di Cinema senza sedie.

 

IL PREMIO MATTADOR IN NUMERI

L’Associazione Culturale MATTADOR è nata a Trieste il 28 luglio 2009

Luoghi di svolgimento dell’attività Trieste, Venezia, Roma, Urbino, Padova, Siena, San Gimignano, Genova, Pietra Ligure.

Struttura

L’Associazione conta sul lavoro di collaboratori e professionisti – sceneggiatori, registi, docenti, autori, giornalisti, tecnici, artisti – che finora hanno offerto le loro competenze e consulenze a titolo volontario.

1 Direttore Artistico

6 componenti del Consiglio Direttivo 

25 collaboratori dello staff

24 componenti del Comitato Consultivo 

9 Tutor

40 membri di Giuria in 8 edizioni

40/50 Lettori per ogni edizione

6 curatori delle Sezioni del Premio 

30/80 persone di troupe/cast per ogni produzione

30 relatori nelle 8 presentazioni del Premio 

8 pregiate firme dell’arte contemporanea per il Premio d’Artista

Premio e Concorso

987 Partecipanti al Concorso

61 Partecipanti premiati

37 Partecipanti selezionati per i percorsi di formazione 

Premi offerti in 8 edizioni

16 Premi in somme di denaro 

30 borse di formazione in percorsi formativi Mattador 

7 borse di formazione in percorsi formativi Corto86 

5 borse di formazione in percorsi formativi Dolly 

Produzioni audiovisive – 7 Cortometraggi e 1 Video realizzati

2012 –  Dirty Tony di Daniela Ciavarelli

2013 – La Giocata di Tommaso Sala

2014 – e tu? di Giorgio Salamone

2015 – Bagaglio in eccesso di Maria Chiara Manci 

2016 – Pillole dal futuro di Giacomo Caceffo

2016 – La vita è qui (progetto Agmen FVG, regia Giulio Kirchmayr)

2017 – Ascolta i tuoi occhi di Marcello Pedretti

2018 – La serata perfetta di Daniele Napoli

Edizioni d’arte – 8 Premi d’Artista opere d’arte tirate in più esemplari firmati dall’autore

Edizioni librarie – 7 volumi

I set cinematografici nell’esempio della FVG Film Commission di Matteo Caenazzo (Edizioni EUT, 2011)

Scrivere le immagini. Quaderni di sceneggiatura

(Edizioni Eut/Mattador, n. 1/2012, n. 2/2013, n. 3/2014, n. 4/2015, n. 5/2016, n. 6/2017)

Il Premio MATTADOR svolge la sua attività con il patrocinio di MIBACT Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione FVG, Regione del Veneto, Comune di Trieste, Comune di Venezia, Turismo FVG, Università di Trieste, Università Ca’ Foscari, CEI, Ordine dei Giornalisti del FVG; in collaborazione, nel FVG, con Università di Trieste, EUT, FVG Film Commission, Fantastificio, Pianeta Zero, Pilgrim, Incandenza Film, Teatro Miela, Agmen, Fondazione Ananian, Liceo Artistico Nordio, Trieste Science-Fiction Festival, Stazione Rogers, Rai FVG, Il Circolo della Stampa di Trieste; nel Veneto, con Teatro La Fenice, Università Ca’ Foscari, Film Commission Regione del Veneto, Accademia di Belle Arti di Venezia, Casa del Cinema di Venezia, Centro Culturale Candiani di Mestre, Master in Sceneggiatura “Carlo Mazzacurati” Università di Padova, Fabrica Centro di Ricerca sulla Comunicazione di Benetton Group e Fondazione Benetton Studi Ricerche di Treviso; inoltre, con Accademia di Belle Arti di Urbino, Visionaria Film Festival di Siena, Bottega Finzioni di Bologna, Genova Liguria Film Commission, Land di Maia Associazione Culturale, Università del Litorale e TV Koper di Capodistria (Slovenia). L’iniziativa è sostenuta da MIBACT, Regione Friuli Venezia Giulia, Regione del Veneto, Comune di Trieste, Fondazione benefica Kathleen Foreman Casali di Trieste, donazioni private e quote associative.