• Studio delle tecniche per la fabbricazione degli scheletri, da quelli semplici in filo di ferro intrecciato a quelli complessi con snodi a sfere e micro-regolazioni a vite.
  • Analisi e presentazione dei vari materiali.
  • Fabbricazione guidata di scheletri e burattini: ogni iscritto potrà progettare e realizzare il proprio burattino.
  • Presentazione e spiegazione del software per la gestione dell'animazione stop-motion Dragonframe.

Dallo studio dei materiali all’analisi delle tecniche di fabbricazione, fino alla realizzazione di scheletri e burattini e l’approccio a software di animazione come Dragonframe, preparatevi a dar vita alle vostre creature!

“(…) la stop-motion e' la parte nascosta dell’animazione, quella piu' misteriosa, oscura, perturbante, quella che le persone ‘normali’ generalmente cercano di evitare e che spesso frettolosamente tendono a etichettare come inquietante. (…) i temi affrontati sconfinano spesso nel gotico e nel macabro, ma se si perde quella ritrosia ingiustificata, quel timore iniziale che a volte puo' infondere sensazioni sbagliate, si potra' scoprire un mondo meraviglioso, forse un po’ sinistro, ma sicuramente affascinante e coinvolgente.”

“(…) la stop-motion si è vista a un certo punto superare con altezzosita' anche dall’avvento dell’animazione 3D e proprio come Cenerentola aveva bisogno dell’intervento di una fata (…). Un bel giorno questa fata arrivo', aveva i capelli arruffati, forse mai pettinati in vita sua, il volto scavato e il sorriso dell’eterno fanciullo, veniva da Burbank e si chiamava Tim Burton.”

Stefano Bessoni: “Stop-motion. La fabbrica delle meraviglie” Logos edizioni 2014


Stefano Bessoni rappresenta un’eccellenza nell’ambito dell’animazione stop motion. Regista, illustratore, e' autore di storie popolate da personaggi fantastici che da pregiate illustrazioni trovano la loro trasposizione tridimensionale in mirabili marionette, protagoniste di lavori come Krokodyle (2011), Imago mortis (2009) e Frammenti di scienze inesatte (2005). Insegna illustrazione e animazione stop-motion in Italia e in Spagna e tiene numerosi workshop in Italia e all’estero. Dopo il workshop “Sulle orme di Tim Burton” dello scorso febbraio, organizzato dall’Associazione Mattador, torna nuovamente a Trieste per presentare la seconda edizione. Componente della Giuria della 7^ e 8^ Edizione del Premio Mattador, dal 2017 è curatore, insieme a Stefano Basso, della sezione Dolly “Illustrare il cinema”.


PER ISCRIVERSI AL WORKSHOP
scrivere a: info@premiomattador.it - telefonare 040.391843 - 329.2153114
quota di partecipazione: € 280,00 (pagamento con bonifico bancario oppure in contanti)
termine di iscrizione: martedi' 10 ottobre 2017
Luogo: Stazione Rogers, Riva Grumula 14 - Trieste
Date: sabato 21, domenica 22 e lunedi 23 ottobre 2017
Orari: 9.00/13.00 - 14.00/18.00

Organizzazione Associazione Culturale MATTADOR
Spazio Mattador, Via Piccardi 27 - Trieste
www.premiomattador.it - www.sciencefictionfestival.org - www.stazionerogers.org