MATTADOR NEWS

Giulio Poidomani, 29 anni, di Modica (RG) con Crisci Ranni, commovente storia del percorso di crescita di Zaiko, un bambino di sette anni dotato di grande forza emotiva e capacità visiva, è il vincitore del Premio alla migliore sceneggiatura del 5° Premio Internazionale MATTADOR.
Mariachiara Manci, 27 anni, di Padova con Bagaglio in eccesso, una storia tenera e divertente sul “peso dell’amore”, si è aggiudicata il Premio CORTO86, alla migliore sceneggiatura per cortometraggio.
La menzione speciale per la sceneggiatura è stata assegnata a Roberto Moliterni, 30 anni, di Gioia del Colle (BA) con The show must go on, mentre Leonardo Calanna, 23 anni, di Catania con Femme Fatale ha ricevuto una menzione speciale per CORTO86.
Francesco Alessandro Galassi, 24 anni, di Noci (BA) con L’abito migliore, Gianluca Nocenti, 28 anni, di Pontedera (PI), residente a Cecina (LI) con Da domani cambio vita e Felice Mirko Ingrassia e Marcello Bisogno, entrambi 29 anni, di Palermo con Il borgo , sono i vincitori della “Borsa di Formazione”, il percorso formativo sullo sviluppo del soggetto. L’abito migliore è un’ambiziosa black comedy sul mondo dei falsi invalidi. Da domani cambio vita è la parabola di un uomo ai margini della società che sta cercando di cambiare vita. Il borgo è la storia di un incontro con una comunità utopica che sperimenta nuove regole sociali.

Nomine e premiazione dell'Associazione Culturale MATTADOR, ideatrice del Concorso. Alla Cerimonia che si è tenuta giovedì 17 luglio alle Sale Apollinee del Teatro La Fenice di Venezia ed è stata condotta dal giornalista Pierluigi Sabatti, era presente la Giuria del Premio: Barbara Petronio (presidente), sceneggiatrice e membro direttivo Wgi (Writers Guild Italia), Armando Fumagalli, direttore del Master in Scrittura e produzione per la fiction e il cinema dell’Università Cattolica di Milano, Luca Lucini, regista, Daniele Orazi, Consorzio Officine Artistiche e Gianpaolo Smiraglia, produttore. Sono intervenuti inoltre: Franco Miracco, Assessore alla Cultura del Comune di Trieste , Mauro Rossi, Direttore di EUT Edizioni Università di Trieste, Riccardo Caldura, Docente di Fenomenologia delle Arti Contemporanee all’Accademia di Venezia, Pietro Caenazzo, Presidente Associazione Culturale MATTADOR, Andrea Magnani, coordinatore di giuria e tutor, Giulio Kirchmayr, coordinatore del progetto CORTO86. Presente l’attore Fulvio Falzarano che ha letto alcuni brani tratti dalle sceneggiature premiate.

A tutti i vincitori è stato consegnato il Premio d’Artista 2014: si tratta di una fotoincisione dall’opera originale, che ritrae Matteo, realizzata con la tecnica della macchina per scrivere dal noto artista contemporaneo Massimo Kaufmann.













FOTO RASSEGNA STAMPA