Mattador

Mattador nasce con le due sezioni dedicate alla sceneggiatura per lungometraggio e al soggetto per lungometraggio. La miglior sceneggiatura viene premiata con una somma in denaro. I vincitori del 10° Premio Mattador alla migliore sceneggiatura sono Paolo Bontempo, Andrea Bondioli, Stefano Origgi, Gianluca Dario Rota con Giugno.
I migliori soggetti selezionati vincono una borsa di formazione, al termine della quale viene assegnato un premio in denaro al miglior sviluppo.
La Borsa di formazione MATTADOR, destinata ai finalisti della sezione al miglior soggetto, si articola in 2 sessioni residenziali a Trieste ed 1 onlinedella durata di 6 mesi, durante le quali i finalisti lavorano allo sviluppo del proprio soggetto a stretto contatto con i loro tutor, sceneggiatori e story editor professionisti.

  • Ottobre: i partecipanti lavorano allo sviluppo dell’idea e della struttura narrativa dei loro soggetti, con particolare attenzione alla costruzione del personaggio, ma anche al pitching, l’arte di esporre il proprio lavoro a persone terze e imprescindibile strumento nella valorizzazione di progetti filmici da parte degli autori presso produttori, distributori e broadcaster.
  • Gennaio / marzo: il programma di workshop, dapprima inserito all’interno di Eastweek 2014-2017, prevede la partecipazione dei giovani autori a work-group session ed a lecture dedicate, mentre nella sessione a distanza, la formazione è incentrata su incontri one-to-one tra il partecipante e il proprio tutor. In marzo 2019 il workshop si è svolto a Pietra Ligure, in collaborazione tra MATTADOR e LAND-Local Audiovisual Network & Development, e tenuto dallo sceneggiatore e script doctor Alejandro De La Fuente
  • I vincitori 2019 della Borsa di Formazione MATTADOR sono Francesco Logrippo e Giorgio Maria Nicolai Mastrofrancesco con Prognosi Riservata e Giulia Betti e Mattia Gradali con Tutto si trasforma.

Gli sceneggiatori che finora hanno fatto parte del gruppo di tutor sono: Vinicio Canton, Maurizio Careddu, Laura Cotta Ramosino, Alejandro De La Fuente, Dante PalladinoNicos Panayotopoulos, Giovanni Robbiano, con il coordinamento di Andrea Magnani.